"

"Nei tuoi occhi vedo la mia gioia".


Ci vedi la tua gioia, ma questi occhi piangono per causa tua. Come la mettiamo?
Tu, nei miei occhi, vedi solo quello che vuoi, non vedi l’infinita tristezza nascosta da un sorriso o la fragilità e la paura che ho di essere ferita.
Se tu guardassi meglio nei miei occhi ci vedresti questo, vedresti la persona che ti ama che ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lei.
Se ci vedessi veramente la tua gioia faresti di tutto per vedermi con un bel sorriso, di quelli veri che vanno da un orecchio all’altro, non diresti le cose che, sai, più mi feriscono.
Le parole fanno più male di quello che pensi, ma non vuoi capire.

"
" -Questa è la cosa più stupida che abbia mai fatto.
-E guarda come sei contenta. "
Ma che importa quello che faccio se tanto non va mai bene?
" E Dio solo sa quanto mi piace ridere con te. "
" E se per una volta il ‘per sempre’ esistesse davvero? "
" Sai quando hai ricevuto troppe delusioni?
Quando sei stato usato fino allo sfinimento?
Hai paura che accada di nuovo, diventi diffidente, ti crei una bolla per difenderti.
Ho paura, davvero. Ho paura delle persone, paura delle loro parole. Le parole ti fanno sognare, ti fanno credere che per una volta qualcosa di buono c’è… e poi, poi magari scopri che sono solo bugie e per l’ennesima volta cadi: bum! Scaraventata fuori dai sogni.
Sono talmente abituata a sentire bugie che se anche qualcuno mi facesse sognare dicendo la verità non ci crederei più davvero. "
Si sta facendo metà città (di corsa), sotto la pioggia, solo per vedermi… come si fa a non amarlo?
" Stringi le mie mani come per l’ultima volta e dopo guardami negli occhi, come fosse un anno fa. "

Ho l’abitudine di scrivere i titoli dei libri che voglio su un foglio appeso al muro… magari a qualcuno viene l’idea di farmi una sorpresa…

Non è mai successo :(